26
Apr
12

L’arte di disporre i posti a tavola

L’etichetta da rispettare in Cina nei banchetti si dice  risalga agli Yili 礼仪 (“Etichetta e Cerimoniali”),  un lavoro che viene attribuito al Duca di Zhou, dell a Dinastia Zhou (1027-221 a.C.), sebbene non vi sian o menzioni storiche fino alla Dinastia Han (206 a.C. – 220 d.C.). Lìetichetta a tavola comprende l’arte di disporre i posti dei commensali, il segnale d’inizio del pasto, il modo di tenere il mano le tazze di riso, etc.
Il posto d’onore nei banchetti cinesi, 宴会 (yànhuì), una delle più importanti regole dell’etichetta cinese tradizionale, è riservato al capofamiglia, nel caso di un banchetto i cui partecipanti sono tutti membri della stessa famiglia, o all’ospite di rango più elevato, ed è quello centrale che guarda verso est o verso l’ingresso. La scelta di questa posizione è legata al fatto che permette la migliore vista di tutta la stanza e della porta d’ingresso, quello che nel Far West era chiamato “la sedia di Wild Bill Hickock”. I commensali più importanti si siedono più vicino al capotavola, via via si disporranno gli altri in ordine di importanza. Quando una famiglia ha degli invitati, il posto d’onore è per l’ospite con il più alto status sociale e il capo famiglia occuperà il posto meno importante.

Se si utilizzano tavoli rotondi, il sedile di fronte all’entrata è il posto d’onore. Via via sono in ordine d’importanza il posto immediatamente alla sua sinistra, quello alla sua destra, e così via, alternando un posto a sinistra con posto a destra.

Anticamente vi era il cosiddetto tavolo degli Otto Immortali, una grande tavolo quadrato con panchine a due posti lato. Il posto d’onore era, nella panchina che guardava verso l’entrata, quello alla destra di chi entrava. Nel caso di un tavolo che si trovasse all’esterno, allora il posto d’onore era quello a destra della panchina che guardava ad est. Gli altri posti seguivano le regole già descritte.

In un grande banchetto con molti tavoli, il tavolo d’onore è quello più lontano dall’ingresso o di fronte all’est. Il tavolo alla sua sinistra segue per importanza, poi quello a destra e così via rispettando le regole della disposizione dei posti a tavola. I commensali occuperanno i tavoli a seconda del loro status sociale e del loro grado di parentela con il capotavola.

.

Altri articoli e post su medicina e filosofia cinese :

www.associazioneqi.it

www.studioadelasia.it

http://www.facebook.com/profile.php?id=100003132945982

http://taijiquanfamily.wordpress.com/


2 Responses to “L’arte di disporre i posti a tavola”


  1. aprile 26, 2012 alle 11:46 am

    Reblogged this on 匞nterprete のi 匚inese and commented:
    Un pò di cultura cinese non fa mai male =)

  2. 2 cinaedintorni
    aprile 26, 2012 alle 1:50 PM

    Naturalmente ogni contributo è ben accetto, anche come correzioni o completamenti!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


Archivi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: