17
Lug
12

Rilassamento “sōng”, tàijíquán, fibromialgia

Nel tàijíquán il “rilassamento”, “fàngsōng” o semplicemente “sōng” ha un significato particolare: significa “rilassato ma non vuoto”, come dice la Maestra Carmela Filosa. E’ un rilassamento “attivo” e “collegato”. Tutte le parti del corpo devono essere rilassate ma non flaccide, attive ma non rigide. Concentrarsi su “song” si svilupperà una sorta di coordinamento profondo che consente di spostarsi e spostare il peso portando la forza fino alle estremità in modo economico e senza perdita inutile di energia. Quando il praticante sperimenta questo particolare rilassamento prova una sensazione di vitalità e di coscienza del movimento in tutto il corpo.

La particolare capacità del tàijíquán di fare acquisire al praticante una facilità di rilassamento e di conseguenza una migliore gestione dello stress, è alla base di molte delle sue possibilità di migliorare la salute.

Gran Maestro Chen Peishan

Gran Maestro Chen Peishan

I praticanti e la comunità scientifica sanno già che il tàijíquán agisce a livello psico-fisico migliorando l’equilibrio, aumentando il controllo dei movimenti, favorendo il rilassamento fisico e psichico, permettendo una migliore gestione dello stress..

Uno studio recente suggerisce ora anche che il tàijíquán allevia i sintomi della fibromialgia, malattia che oggi può solo essere controllata con terapie farmacologiche e cognitivo-comportamentali, in grado di controllare parzialmente dolore, disturbi del sonno, depressione, astenia intensa.

La ricerca Tufts Medical Center di Boston, pubblicata su New England Journal of Medicine, ha reclutato 66 pazienti fibromialgici, suddivisi in due gruppi di 33 pazienti che hanno praticato, rispettivamente, tàijíquán o stretching.

E’ stata usata una scala di valutazione analogico-visiva in centesimi.

I risultati hanno mostrato che nel gruppo “tàijíquán” il punteggio totale della scala si è ridotto di 27,8 punti, mentre nel gruppo “stretching” la riduzione è stata di 9,4 punti. Il miglioramento è stato evidente soprattutto per quanto riguarda la riduzione di farmaci assunti, l’intensità del dolore, lo stato depressivo e il sonno.


0 Responses to “Rilassamento “sōng”, tàijíquán, fibromialgia”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


Archivi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: