25
Ott
12

Saluti in Cina

In Cina chiamare qualcuno con il nome proprio è considerato rozzo, a meno che non lo si conosca fin dall’infanzia. In situazioni legate al lavoro le persone si rivolgono l’un l’altro con il titolo, in situazioni sociali sono usati “signor,” signora “e” signorina”, mentre in casa le persone spesso si rivolgono l’uno all’altro con soprannomi o termini di parentela.

I Cinesi non sorridono spesso agli estranei. Sorridere o essere gentile a qualcuno che non si conosce bene a volte è considerato scortese e troppo familiare.

Quando ci si commiata si può fare un cenno del capo a tutti i presenti e andarsene.

Dopo aver terminato un pasto, spesso ci si alza, ci si ringrazia reciprocamente, si saluta e ci si lascia in un modo che a noi può sembrare brusco.

Quando i cinesi si dicono addio dopo una visita o viaggio insieme, lo fanno senza nessun scambio di indirizzi. A parte l’onnipresente scambio di bigliettini da visita…


0 Responses to “Saluti in Cina”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


Archivi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: