17
Mar
14

Lo Spirito-Volpe 狐狸精 húli jīng

 

huli_jing_by_babszooka-d49mjhkLo spirito-volpe è una importante presenza nella mitologia cinese. Può essere uno spirito buono o cattivo. 狐狸精 húli jīng è anche un termine colloquiale moderno per indicare una pericolosa seduttrice o anche una prostituta.

La mitologia cinese è popolata da strani eventi che coinvolgono fantasmi, demoni, divinità e, appunto, spiriti volpe. Spesso questi spiriti sono dipinti come infedeli “volpi”, seduttrici. Si crede che siano capaci di assumere forme umane, poteri magici, e di potere prendere energia dalla luna e dal sole, ma soprattutto dalla luna.

In generale , la volpe è una creatura che porta cattiva fortuna, longeva tanto da potere vivere anche ottocento o mille anni, in grado di produrre il fuoco colpendo il terreno con la sua coda, astuta, cauta, può vedere nel futuro, si può trasformare in giovani fanciulle, più raramente letterati o uomini anziani, in genere è vista come una creatura pericolosa.

Molte leggende che interessano le volpi si trovano in una raccolta di racconti intitolata Liaozhai Zhiyi, di Pu Songling (XVII secolo dC), che si riferiscono a storie riferite allo scrittore cinese da varie persone come proprie reali esperienze.

Si crede che la volpe sia una creatura con una preponderanza di yin . L’accumulazione di yin è legata alle sue abitudini notturne, il che la rende particolarmente incline ad assumere sembianze femminili. Per questa sua costituzione essa cerca di raccogliere yang dove può.

Ma perché nelle storie di spiriti-volpe lo spirito di solito ha forma di giovani donne? Nella pratica confuciana di culto degli antenati al momento della morte la persona diventa un fantasma o uno spirito per un breve periodo. La sua famiglia prega per il proprio caro scomparso e brucia della carta moneta che lo spirito potrà utilizzare per comprare un posto nell’aldilà. Ma non tutti gli spiriti dei defunti sono così fortunati, in quanto alcuni potrebbero non avere una famiglia, o la loro famiglia potrebbe non preoccuparsi abbastanza di pregare per loro o bruciare carta. In questi casi lo spirito passerà la sua vita dopo la morte come un fantasma di basso rango. In altri casi, il defunto non viene ricondotto nella sua terra natale e sepolto lì, e così continuerà a vagare nella zona della loro morte. In altri casi, se una giovane donna non si è ancora sposata, si pensava che non avesse nessuna famiglia alla sua morte, e quindi nessuno che pregasse e facesse offerte a suo nome, diventando così uno spirito-volpe. In questi casi si poteva organizzare un matrimonio postumo in modo da potere così avere una famiglia che si occupasse del suo spirito.

… continua


5 Responses to “Lo Spirito-Volpe 狐狸精 húli jīng”


  1. 1 Ilaria
    luglio 30, 2014 alle 4:12 PM

    Ciao sono una studentessa de L’Orientale di Napoli e sto scrivendo la tesi di laurea triennale proprio sulla figura della donna-volpe. Ho trovato il tuo articolo davvero molto interessante e volevo chiederti se potevi darmi informazioni sulle fonti che hai utilizzato. Ti ringrazio anticipatamente,
    Ilaria

    • 2 cinaedintorni
      agosto 12, 2014 alle 12:14 PM

      Ciao, dovresti tornare a chiemermelo a settembre, non ho il mio pc con me e non riesco a risalire alle fonti del mio articolo. Ci risentiamo a settembre.

  2. 3 Flavia
    ottobre 19, 2016 alle 8:52 am

    Hey ciao scusa il disturbo, ma anche io sto scrivendo la tesi su questo argomento. Potrei sapere le fonti di questo articolo? L’ho trovato molto interessante. Grazie in anticipo 🙂
    Flavia

  3. 4 Flavia
    ottobre 19, 2016 alle 9:02 am

    Hey ciao, anch’io sto scrivendo una tesi riguardante la figura della donna volpe e ho trovato molto interessante questo articolo. Potrei saperne la fonte? Grazie in anticipo 🙂
    Flavia

  4. 5 cinaedintorni
    ottobre 19, 2016 alle 9:55 am

    Ecco perché non risalivo… le mie fonti sono essenzialmente, a parte letture sparse, lunghi colloqui con il mio Maestro di Medicina Cinese Leung Kwok-po, e poi degli scambi di email con appassionati di cultura cinese tradizionale. Mi avete però dato lo stimolo per continuare l’articolo, magari corredandolo di bibliografia in coda, grazie!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


Archivi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: