01
Dic
16

Organi e visceri in medicina cinese

zangfuZāng – Fù

La Medicina Tradizionale Cinese si fonda su una visione del corpo umano espressa in mdoi e concetti diversi da quella della medicina riduzionistica. Esempio ne è il concetto di “organi e visceri”, gli “zāngfù) di cui darò una sintetica descrizione.

脏臟 zāng

Organi interni.

La forma semplificata è composta da ( ròu) ‘carne’, per indicare che si riferisce a una parte del corpo, e zhuāng elemento fonetico.

La forma non semplificata zàng ‘visceri’ viene da ( ròu) ‘carne’ e cáng ‘nascosto’: la parte nascosta, le interiora, i visceri.

, pancia, addome, stomaco.

Da ( ròu) ‘carne’ e elemento fonetico.

Con il termine di zāngfu si intendono 3 categorie di organi e visceri del corpo umano: gli zāng, o organi, i , o visceri, e i extra, o curiosi, o visceri curiosi.

I 5 zāng sono: polmone, milza, cuore, rene, fegato. Le loro principali funzioni sono quelle di produrre, trasformare ed immagazzinare le sostanze essenziali: qì, sangue, jīnyè. Ognuno di essi controlla diversi aspetti del corpo come i muscoli, le ossa, gli organi di senso, etc.

I 6 sono: intestino crasso, stomaco, intestino tenue, vescica, triplice riscaldatore (sānjiāo), vescica biliare. Le loro principali funzioni sono quelle di ricevere e digerire il cibo, assorbire sostanze nutritive e trasportare ed espellere i rifiuti.

I 6 visceri curiosi sono: cervello, midollo, ossa, vasi, utero e vescica biliare.

La teoria degli zāngfu sottolinea e precisa le interrelazioni tra i vari zāngfu.

Prendiamo come esempio la milza e lo stomaco: la teoria degli zāngfù dice che lo stomaco governa l’assunzione e la prima divisione tra componenti utili e componenti di scarto degli alimenti, mentre la milza governa la trasformazione e il trasporto (digestione e assorbimento) delle sostanze nutritive, così il fisiologico processo digestivo è determinato dall’equilibrio delle loro rispettive finzioni.

Secondo la teoria degli zāngfu, inoltre, i vari tessuti del corpo come peli e capelli, pelle, muscoli, vasi sanguigni, tendini e ossa, e gli altri organi come occhi, orecchie, naso, bocca, lingua, sono in relazione con gli organi interni in un modo specifico. Per esempio, i polmoni sono il relazione con il naso e portano il e i liquidi alla pelle; il cuore è in relazione alla lingua come organo della parola e controlla i vasi sanguigni; i reni sono in relazione con le orecchie e controllano ano, genitali e ossa, etc.

Anche le attività mentali e le emozioni sono in relazione diretta con gli zāngfù, così le emozioni possono disturbare gli organi, e a loro volta un problema negli organi può dare luogo a disturbi emozionali e mentali.

Organi e visceri sono collegati dal sistema dei canali e collaterali (meridiani) jīngluò. Ognuno dei dodici canali principali ha uno degli zāngfù “di appartenenza” da cui prende il nome, e collega lo zāngfù in relazione yīn/yáng.

Così, la visione tradizionale cinese del corpo umano e delle sue funzioni è un modello olistico in cui uno squilibrio di una parte può portare a uno squilibrio in zone e parti anche lontane tra loro. E giustifica il fatto che un trattamento in un punto del corpo, come in un “punto” di agopuntura, possa riequilibrare organi anche distanti.

L’argomento sarà oggetto del corso triennale per Operatore Qigong dell’Associazione. Info: 091.651.2081 e associazioneqi@gmail.com.

.

Visita anche:

http://www.associazioneqi.com/#

Facebook ASSOCIAZIONE QI


0 Responses to “Organi e visceri in medicina cinese”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


Archivi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: