16
Dic
17

Il Re Scimmia, frammenti da una conferenza

Journey_to_the_West7Il 5 novembre 2017 il dr. Vito Marino, Presidente dell’Associazione QI, ha tenuto una conferenza su “Il capolavoro dei romanzi classici cinesi: Cronache di un Viaggio ad Occidente”.
Dopo una parte dedicata alla storia e alla trama del romanzo, ecco alcune considerazioni:

Il Viaggio e la Meta

Il fine del Viaggio come metafora del percorso spirituale dei cinque viaggiatori è il vuoto del Cuore, dopo essere passati dallo stato di Mente-Scimmia e di Immortale.. Per arrivare a questa meta Scimmiotto, simbolo della Mente, deve proteggersi dagli eccessi e dai turbamenti della sua natura instabile e capricciosa, in modo che lo Spirito/Shen possa stabilizzarsi.

La Mente Scimmia

Un modo di dire comune in Cina per indicare un certo aspetto della nostra mente è quello di definirla “Mente Scimmia”.

Questa analogia, leggermente umoristica, è in realtà abbastanza calzante. Secondo alcuni studiosi noi umani produciamo circa cinquantamila pensieri ogni giorno, molti dei quali sullo stesso argomento. Si potrebbe immaginare che ogni pensiero sia un ramo, e cjhe la nostra Mente Scimmia salti continuamente da un ramo all’altro per tutto il giorno.

Questo potrebbe anche divertente, se i nostri pensieri non fossero spesso dedicati ai timori e le pressioni della vita:…

Il Buddha definì questo stato mentale “Come una scimmia che oscilla tra gli alberi, afferra un ramo e lo lascia andare solo per afferrare un altro.”

E’ facile, anzi necessario, per la Mente Scimmia nutrirsi di stimoli. Quando prestiamo attenzione a troppe cose insieme, quando passiamo da un appuntamento all’altro, come se fossero decine di alberi con frutta attraente per la nostra Mente Scimmia. E il bello è che arriviamo persino a pensare “Ehi, perché non ti stai rilassando?””…

Tutti i problemi che Sun Wukong incontra nel suo percorso sono legati ai suoi desideri, alla sua voglia di ottenere tutto e subito, alla sua tendenza a pensare che “si può diventare ancora più Immortali”.

Quando la mente si calma attraverso tecniche come il Qigong, il Taijiquan, o persino l’asclto della musica bineurale, si scopre che le terribili conseguenze del rimanere senza pensieri non sono in realtà così terribili.

Spunti di medicina cinese (la traduzione dal cinese è tratta da Il Viaggio in Occidente, ed. LUNI)

Il romanzo è pieno di rimandi alle più note nozioni di medicina cinese, Per fare un esempio, uno dei mostri più potenti affrontati da Scimmiotto e Porcellino era Bimbo Rosso. Il suo nome era dovuto all’apparenza giovanile e al fatto che dominava il Fuoco delll’illuminazione. Ecco cosa dice Wu Cheng’en nella scena in cui Bimbo Rosso, alla guida di cinque carri, sfida Scimmiotto:

Arrossano la terra ed infiammano il cielo,

girano come ruote, danzano dappertutto.

Non è fuoco di legna, né quello di carbone

che arde nella fornace del signore Laozi;

non è fuoco di fulmine, non è quello che arde

la prateria d’estate: è il fuoco del samadhi.

Rappresenta ogni carro uno dei cinque movimenti

ed il fuoco è il prodotto delle trasformazioni,

legno-fegato estende vampa di fuoco-cuore,

fuoco-cuore distende e spiana terra-milza,

la terra fa il metallo, che si trasforma in acqua;

dall’acqua nasce il legno e si completa il ciclo.

Nascite e cambiamenti provengono dal fuoco,

fuoco del cielo illumina tutte le cose del mondo.

Diavolo che possiede il fuoco del samadhi

domina e sottomette l’intero continente.

In un altro capitolo Scimmiotto deve mettere alla prova le sue capacità di medico per curare un monarca che deve firmare il loro lasciapassare. Recita il testo:

Gli arcani sottili del medico esigono:

vedere, ascoltare, tastare e raccogliere

l’anamnesi; il tutto va poi meditato.

Nessun elemento si può trascurare.

Gli umori per primi si osservano: asciutto

oppure essudante; il grasso e il magro;

vivace od ottuso. Secondo, ascoltare se chiara è la voce, se parla sensato

oppure vaneggia. Si indaga per terzo

sul corso del male, su cibo, bevande

e defecazioni. Il polso per quarto

si deve tastare, e svolgere indagini

se i suoi meridiani galleggian, si immergono

o son capovolti. Ciascun del passaggi

non puoi trascurare, se vuoi risanare.

.

Altri post sul Viaggio ad Occidente inserendo nella stringa di ricerca “occidente”.

.

Su cultura e medicina tradizionali cinesi vedi anche:

https://studioadelasia.wordpress.com/

https://giacomomarinotuina.wordpress.com/

http://www.associazioneqi.com/#

https://associazioneqiblog.wordpress.com/

https://taijiquanfamily.wordpress.com/

e su Facebook Associazione QIStudioadelasiaGiacomo Marino Tuina, Taijiquan Chen Xiaojia Sicilia


4 Responses to “Il Re Scimmia, frammenti da una conferenza”



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


Archivi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: